AIDA

OPERA IN QUATTRO ATTI DI
GIUSEPPE VERDI
ITALIANO | SOTTOTITOLI IN TEDESCO

L’opera “Aida” di Giuseppe Verdi è senza dubbio un capolavoro incentrato sull’immortalità dell’amore. Questa epica storia d’amore tra Aida, figlia del re etiope, e Radamès, comandante dell’esercito egiziano, è affascinante non solo per la sua profondità emotiva ma anche per la sua diversità culturale.

La storia del successo di “Aida” attraversa culture diverse e rimane una delle opere sceniche più importanti di tutti i tempi. Quando Verdi ricevette la commissione dal Cairo, gli fu chiesto di creare un’opera in “stile esclusivamente egiziano”. Verdi, la superstar dell’opera italiana, era inizialmente scettico: “Comporre un’opera per il Cairo! Fiuuu! Non vado lì a metterli in scena perché avrei paura di essere mummificato…”.

Nonostante queste riserve iniziali, Verdi fece il grande passo e creò “Aida”, che fu presentata per la prima volta la vigilia di Natale del 1871. In questo momento memorabile, gli aneliti occidentali e orientali per l’esotismo si sono fusi nell’alta cultura. L’opera trasporta il pubblico in un mondo pieno di passione, intrighi e musica opulenta che esprime in modo unico la bellezza e la tragedia dell’amore tra Aida e Radamès.

Così, “Aida” è vista non solo come un capolavoro artistico, ma anche come un fenomeno culturale e storico che getta un ponte tra mondi diversi e si concentra sul messaggio senza tempo dell’amore e del sacrificio.

DIREZIONE MUSICALE: CORNELIA VON KERSSENBROCK
PRODUZIONE E CONCETTO: LUDWIG BAUMANN
SCENOGRAFIA: PROF. DR. NIKOLAUS HIPP
COSTUMI: CAMILLA WITTIG

FESTIVAL CORO IMMLING
ORCHESTRA DEL FESTIVAL IMMLING

TEMPO DI GIOCO: CA. 2,5 ORE
+ CA. 30 MINUTI DI PAUSA